LEOPOLD MUSEUM

“Nackte Männer” in Art
Esibizione di “Nudi Maschili”

Nackte Männer

Più di 5.000 reperti raccolti da Elisabeth e Rudolf Leopold (collezionisti d’arte) nel corso degli anni, hanno dato luogo nel 2001, con la partecipazione della Repubblica d’Austria e della Banca nazionale d’Austria, alla fondazione privata Museo Leopold, anno in cui il Museo ha aperto al pubblico.
Oggi, il Leopold Museum, a Museumsquartier, a Vienna, rappresenta una delle più grandi collezioni di arte moderna austriaca, con artisti come Gustav Klimt, Oskar Kokoschka, Richard Gerstl, e con la più grande collezione al mondo di opere di Egon Schiele.

Da ottobre 2012, con la presentazione di “Nackte Männer” (“Uomini Nudi), una mostra attesa da tempo dell’artista austriaca Ilse Haider, il museo espone diverse e mutevoli rappresentazioni di uomini nudi dal 1800 ad oggi.
Grazie a prestiti provenienti da tutta Europa, questa mostra offre una panoramica senza precedenti sulla rappresentazione di nudi maschili, a partire dal periodo illuministico del 18 secolo. L’esibizione si concentra principalmente sul 1800, sulle tendenze di Art Salon, così come sull’arte del 1900 e del dopoguerra. Allo stesso tempo, la mostra presenta anche importanti opere di riferimento dell’antico Egitto, esempi di pittura vascolare greca e opere del Rinascimento. Attraverso due secoli, la presentazione mostra differenti approcci artistici a questo soggetto, le idee in competizione del modello ideale maschile così come i cambiamenti nel concetto di bellezza, immagine corporea e valori. La mostra raccoglie circa 300 opere di circa 100 artisti provenienti dall’Europa e dagli Stati Uniti.

Grazie al grande successo, la mostra, che doveva terminare il 21 gennaio, è stata prorogata fino al 24 marzo 2013 e il museo ha anche invitato alcune associazioni di nudisti a presenziare e trascorrere una serata “al naturale” nel museo. La vita che imita l’arte! Il 18 febbraio è stata la data scelta per questa serata particolare, con la presenza degli appassionati di naturismo. In questo modo, non c’è stato bisogno di procedere a porte chiuse, almeno!
Di seguito alcune immagini della mostra, se si desidera vederle.

Naturalmente, una tale mostra non poteva passare inosservata dagli immancabili moralisti e puritani di turno.
Il poster promozionale, con una foto chiamata ‘Vive La France’ degli artisti francesi Pierre e Gille,  raffigurante tre giocatori nudi in campo, sotto una pioggia di coriandoli, è stata subito censurato dopo una serie di denunce. Gli organizzatori hanno deciso di coprire i loro “gioielli”, ma in assenza di altro, credevo che avrebbero avuto le palle di non farlo. Giorni prima del suo debutto, anche la pubblicità fatta con un enorme foto-scultura di un uomo nudo sdraiato (chiamato Mr. Big, di Ilse Haider), oggetto della campagna provocatoria per il lancio della mostra, è stata criticato.

Nackte Männer
Anche se la mostra ha scatenato le solite polemiche, si dovrebbe invece considerarla positivamente in quanto fino ad oggi, le mostre sulla “nudità” hanno avuto a che fare quasi sempre con nudi femminili, mentre il nudo maschile, a differenza dei tempi antichi, è ancora visto con sospetto e considerato più osceno di quello femminile. I nudi femminili superano abbondantemente i loro colleghi maschi nella maggior parte dei musei. Recentemente, la così nominata “weenie counts“, condotta in tutto il Metropolitan Museum of Art di New York, ha rilevato che solo il 15% delle forme nude nel museo erano di sesso maschile. Dov’è il problema?
Una inspiegabile contraddizione umana, probabilmente dovuta all’evoluzione e alla civilizzazione, che comunque non ha senso.

wilhelm-von-gloeden-flute-concert-1905

franois-lon-benouville-achills-zorn-1847

elmgreen-dragset-shepherd-boy

drei_von_fuenf_figuren

bruce-nauman-five-marching-men-1985

anton-kolig-1886-1950

Questa voce è stata pubblicata in Arte, Moda & Fotografia e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...