Vulcano Buono

IL Vulcano Buono

Il “Vulcano Buono” è un grande centro commerciale e ricreativo situato a Nola, in provincia di Napoli. E’ stato progettato dal famoso architetto Renzo Piano ed inaugurato il 7 dicembre 2007.
Nola è una città situata nella pianura a nord-est del Vesuvio, ai limiti della provincia di Napoli, nei pressi della provincia di Avellino.
Questo centro polifunzionale, ha al suo interno un enorme piazza-cratere con vari servizi (ristorante, cinema, ufficio postale, hotel, ecc.)
Una città in miniatura che vuole che “le persone si incontrano” attraverso eventi, mostre e spettacoli. L’intento non era solo quello di ottenere un centro commerciale, dove andare a fare shopping, ma qualcosa di più, imitando la funzione di una piccola cittadina. La struttura prende vita da un set ci cerchi concenctrici, ognuno dei quali ha una pendenza differente, che si fondono a formare un tronco-piano
ovale aperto al centro, che assomiglia al Vesuvio. Il bordo superiore della  collina artificiale,  ha un’altezza che varia da 25 a 41 metri, con un diametro totale di 320 metri. La struttura è dotata di una piazza centrale di 160 metri di diametro a cielo aperto, divisa in tre zone concentriche, la più interna con palco dedicata allo spettacolo, quella intermedia al commercio e la più esterna, che fa da corona alla costruzione che vi si affaccia, riservata a verde e piantumata di pini. Il progetto è iniziato nel 1995, i lavori sono iniziati nel 2002 e completati nel 2007, per un costo totale di € 180 milioni di euro, parzialmente coperto da un finanziamento regionale per la ricostruzione e lo sviluppo. L’intera proprietà si estende su una superficie di circa 450.000 m², l’area coperta è di 150.000 m², e con un parcheggio per 7000 auto.


Il complesso è un grande centro polifunzionale costituito da un albergo, un ipermercato Auchan, un cinema multisala e una galleria, a doppia altezza da 155 negozi e numerosi ristoranti e bar. Al centro,  la grande piazza circolare ricorda Piazza del Plebiscito a Napoli ed è utilizzata per concerti ed eventi. L’interno, a doppia altezza, è suddiviso in settori individuati da diversi colori. Le hall degli ingressi sono delle grosse piazze dedicate alle omonime cittadine corrispondenti, le piazze sono raccordate dai viali dedicati a famosi attori napoletani come Antonio de Curtis, Massimo Troisi, Tina Pica e Pupella Maggio; il piano sovrastante è collegato con quello di terra tramite scale mobili e ascensori, mentre al piano superiore i solai di entrambe le parti sono collegati da ponti di acciaio.
Grazie all’Interporto, al CIS  e ai collegamenti autostradali e ferroviari, questo centro commerciale è un vero e proprio sistema integrato di sviluppo. Ad oggi, il distretto Cis-Interporto-Vulcano è un modello di aggregazione aziendale nel settore dei servizi avanzati che rappresenta più di 1.000 aziende, 40.000 dipendenti e ha registrato 30.000 visitatori al giorno. (Il CIS di Nola è un hub per il commercio all’ingrosso più grande d’Europa, con 300 aziende e 90 settori per la distribuzione commerciale.)

Questa voce è stata pubblicata in Non tutti sanno che.... e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...