ANTICHITA’ DA VISITARE

LE ROVINE ANTICHE PIU’ VISITATE AL MONDO


La storia passata, le antiche civiltà e ciò che rimane delle loro rovine invogliano a viaggiare verso mete più lontane e attirano milioni di persone all’anno. Queste antiche rovine ci danno un legame con il passato che è viscerale, un posto reale dove si può camminare e toccare con mano, riportandoci indietro nella storia e figurare la loro grandiosità.
Il seguente elenco di rovine “più visitate in tutto il mondo” viene fuori confrontando il numero di turisti che annualmente visitano tali località. Tu quante ne hai visitate? Nessuna? Umm … penso che qualcosa ti stia sfuggendo e che probabilmente hai bisogno di evadere un po’ di più dalla tua vita ordinaria e dalle
abituali destinazioni.  Cosa aspetti? Le rovine appaiono eterne, ma tu non lo sei!

1) Grande Muraglia, Badaling, China
9–10 milioni di visitatori.
La Grande Muraglia: un nome così semplice, eppur così potente. Si estende per 5.500 chilometri attraverso la Cina, e la sua parte più bella è facilmente accessibile nel raggio di 70 chilometri da Pechino. Sebbene gran parte di ciò che è visibile oggi è stato costruito durante la dinastia Ming (1368-1644), la costruzione iniziò nel lontano 770 a. C. Il merito va ai milioni di schiavi e prigionieri di guerra che hanno trasportato blocchi di granito, mattoni e pietre.

2) Colosseo, Roma
6,9 milioni di visitatori.
Una volta completato nel 80 d.C., l’arena poteva ospitare 50.000 spettatori che hanno assistito a rappresentazioni mitologiche basate su drammi e rievocazioni di battaglie, nonché esecuzioni, combattimenti fino alla morte tra i gladiatori e il massacro di animali selvatici. I sotterranei, dove i gladiatori aspettavano il turno per salire, sono stati aperti al pubblico nel 2010, insieme con la parte più alta, sopra i sedili, che offre una vista panoramiche sulla Città Eterna. Si tratta di una delle Sette Meraviglie del Mondo.

3) Foro Romano, Roma
5,1 milioni di visitatori.
E’ stato il centro sociale di Roma per 1200 anni, a partire dal V secolo a. C., sia zona di mercato che centro del governo. Le rovine con colonne di templi sacri e fregi (dedicate a Saturno, dio dell’agricoltura, e agli imperatori Vespasiano e Tito), lasciano supporre il livello di grandezza e prosperità di due millenni fa.

4) Guerrieri di Terracotta, Xi’an, Cina
3,6–4,5 milioni di visitatori.
Scoperte nel 1974, queste statue di terracotta a grandezza naturale, di generali, fanti, arcieri, conducenti di carri e altri guerrieri, con cavalli e carri, sono tutti pezzi unici, uno diverso dall’altro anche nei tratti del viso. Essi sono stati disposti in fila in postazioni coperte, come a guardia della necropoli creata per l’imperatore Qin Shi Huang.

5) Piramidi di Giza, Egitto
4 milioni di visitatori.
Un’altra delle Sette Meraviglie del mondo, il simbolo dell’Egitto. Le Piramidi risalgono a 4.500 anni fa, e non si conosce ancora con certezza come gli antichi egizi le abbiano costruite. Queste tre principali tombe dei faraoni sono patrimonio mondiale dell’UNESCO e sono circondate su tre lati dalla città del Cairo, una città di quasi 11 milioni di persone.

6) Pompei, Napoli, Italia
2,5 milioni di visitatori.
Pompei offre ai visitatori che percorrono le sue strade di pietra, uno spacco di vita dell’antica Roma. Questo famosa località costiera fu completamente sommersa dalla cenere durante l’eruzione del Vesuvio avvenuta nel 79 d. C. Tutto venne “solidificato”: persone, animali e case, come in una foto che ci è pervenuta intatta nei secoli. E poi, si è a due passi dalla “città del sole”, che ha la più alta concentrazione di opere d’arte al mondo.

7) Acropoli, Atene
2 milioni di visitatori.
L’Acropoli si riferisce ad una cittadella antecedente ad Atene, e il suo monumento più imponente è il Partenone posto sul punto più alto della collina, un tempio dedicato alla dea Atena, che è il simbolo sia della Grecia classica che delle origini della democrazia. Costruito nel V secolo a.C., il Partenone ha perso molti dei suoi fregi e sculture in marmo che oggi sono in giro nei musei di mezza Europa.

8) Efeso (Ephesus), Turchia
2 milioni di visitatori.
Trent’anni fa Efeso era una zona romana, poi abbandonata e scarsamente popolata da turchi. Oggi, invece, è su di essa che si basa l’economia locale. Gli edifici della biblioteca ed altri sono stati restaurati per ridare il senso di grandezza di questa città di 2000 anni fa.

9)  Teotihuacán, Messico
1,9 milioni di visitatori.
Le Piramidi terrazzate del Sole e della Luna dominano l’antica piazza di questa città sacra, costruita tra il primo e il settimo secolo. La Piramide del Sole è la terza piramide più grande del mondo, ma il Tempio di Quetzalcoatl è il più decorato, dedicato al dio serpente piumato.

10) Hierapolis, Turchia
1,6 milioni di visitatori.
Il bianco brillante, le piscine terrazzate del Pamukkale e le sorgenti calde attirano i turisti in questa zona da oltre due millenni e sono il motivo per cui fu costruita la città greco-romana di Hierapolis. Questa antica città termale ha rovine di templi, un teatro ben conservato e una piscina sacra dove i visitatori nuotano sopra pezzi di colonne romane.

Ovviamente, vi sono molte altre località di grande importanza archeologica che meriterebbero di essere viste, ma se non si è visitata qualcuna di quelle menzionate sopra, credo sia inutile menzionarle ora.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...