EDUCAZIONE SESSUALE

Sesso Sicuro

teen-pregnancy-pregnant-boy-

E’ interessante leggere il sondaggio effettuato da 11 osservatori scientifici, finanziato dal colosso farmaceutico tedesco Bayer, sull’uso dei preservativi da parte dei ragazzi in molte parti del mondo, Italia inclusa, i cui risultati sono stati rilasciati in concomitanza con la Giornata Mondiale della Contraccezione [World Contraception Day (WCD)], una campagna per migliorare la prevenzione e la conoscenza della contraccezione. L’indagine ha coinvolto 6000 giovani di 29 paesi in Asia, Europa, Africa, America Latina e Stati Uniti, con oltre 600 persone in Egitto, ed è stato condotto tra aprile e maggio di quest’anno. Si trattava di persone tra i 15 ei 24 anni, anche se alcuni intervistati in Egitto arrivavano a 30 anni.

Jennifer Woodside, della “International Planned Parenthood Federation (IPPF)”, ha detto: “I risultati mettono in rilievo che troppi giovani non hanno una buona conoscenza sul sesso, non sono invogliati a chiedere notizie sulla contraccezione e che non hanno ricevuto le giuste informazioni sull’uso dei contraccettivi per proteggersi da gravidanze indesiderate o da malattie sessualmente trasmissibili. Inoltre, i giovani ci dicono che non ricevono una adeguata educazione sessuale oppure ricevono informazioni errate su sesso e sessualità, mentre i falsi miti metropolitani sono ancora presi in considerazione”.

Nel mondo, circa il 41% delle 208 milioni di gravidanze che si verificano ogni anno sono involontarie. In aggiunta, ogni anno una adolescente su 20 è vittima di una infezione batterica attraverso il contatto sessuale e l’età in cui tali infezioni si presentano diventa sempre più bassa. L’Agenzia inglese ‘Health Protection’ dichiara che i casi segnalati di infezioni a trasmissione sessuale sono aumentati da 12.000 a 482.700 nel 2009 e due terzi di loro tra ragazze di 15-24 anni. La statistica mostra che oltre il 40% dei giovani in Australia, Cile, Colombia, Gran Bretagna, Indonesia, Lituania, Messico, Polonia, Singapore, Svezia e Turchia hanno già avuto rapporti sessuali non protetti, e la percentuale sale a oltre il 50% in Cina, Estonia, Kenya, Corea, Norvegia e Tailandia.

Dal 2009, il numero di persone che ha avuto rapporti sessuali non protetti è aumentato del 19% in Gran Bretagna con quarantatré per cento dei sessualmente attivi, dai 16 ai 19 anni, che ammette di non usare la contraccezione, rispetto al 36 per cento dello scorso anno. Più della metà degli intervistati europei (55%) dicono di ricevere un’educazione sessuale a scuola, anche se il 14% dei giovani in Gran Bretagna afferma di aver avuto casi di docenti che hanno fornito informazioni che poi sono risultate inesatte o non veritiere. Lo studio evidenzia anche che in Europa, Asia, America Latina e negli Stati Uniti, la ragione più comune per non usare la contraccezione è una mancanza di preparazione e fino a un terzo dei giovani in queste regioni ha dichiarato di non avere alcuna forma di contraccezione disponibile al momento del rapporto sessuale.

Le statistiche sono impressionanti: circa il 50% degli adolescenti di età inferiore ai 17 in America Latina e nei Caraibi sono sessualmente attivi e la percentuale sale di molto in ogni paese se si fa riferimento all ‘heavy petting’, ovvero ad attività erotiche spinte che non coinvolgono l’atto sessuale completo. Il sesso è l’erotismo Hentai - Boy and girl sexsono diventati un bisogno materiale alquanto disgiunto dall’amore, ricorrendo alla partecipazione del partner, non più  relegato alla semplice e solitaria masturbazione. Immagini e video a sfondo sessuale sono diventati in tutto il mondo la norma piuttosto che l’eccezione oggigiorno, grazie ai media e al web.  

Quasi il 40 per cento delle gravidanze in tutto il mondo non sono  pianificate e si stima che il 22%  di esse termina con l’aborto. Gli esperti attribuiscono questo aumento di rapporti sessuali non protetti al fatto che i ragazzi si sentono in imbarazzo a parlare di sesso con familiari o con i medici e alla mancanza di una adeguata educazione sessuale nelle scuole. L’ignoranza e la disinformazione sul sesso porta ancora a ritenere validi falsi miti, come il farsi la doccia per previene la gravidanza dopol il sesso o l’uso di bevande gassate per lavaggi vaginali dopo l’atto sessuale.  Anche l’uso smoderato di alcool porta gli adolescenti a dimenticare l’uso della prevenzione.

Il 15% degli intervistati in Asia e il 14% in Europa ha dichiarato che non gradisce la contraccezione o che il loro partner preferisce non usarla. In Italia il numero di persone che ha detto di non gradire la contraccezione è passata dal 3 per cento del 2010 al 24 per cento di oggi. Ben il 23%  dei giovani in Uganda e il 13% in Slovenia ha dichiarato di aver avuto rapporti sessuali senza contraccezione per non apparire sfigati. Il 32% degli intervistati in India afferma che non c’è ragione ad usarla. In Europa, America Latina e negli Stati Uniti circa la metà degli intervistati ha dichiarato di essere informato sulla contraccezione (46%, 53% e 53% rispettivamente), con cifre notevolmente inferiori nei paesi dell’Africa e dell’Asia.

Secondo lo studio, la percentuale di ragazze che ha detto di aver un amico o un familiare che ha avuto una gravidanza non pianificata è passata dal 36% nel 2009 al 55% di quest’anno. Solo il 55% delle ragazze ha detto che si considera bene informata su tutti i metodi contraccettivi a disposizione contro il 62% dei ragazzi. Il  16% di ragazzi e ragazze ha detto di ritenere il “coito interrotto” (l’estrazione del pene poco prima dell’eiaculazione) una forma efficace di contraccezione, con la maggioranza dei soggetti egiziana.

Circa l’85 su 100 donne sessualmente attive in età fertile, che non usano alcun metodo contraccettivo, rimarranno incinte entro un anno. In Europa, più di un quarto delle donne dai 15 ai 24 anni non userà un contraccettivo la prima volta che avrà un rapporto sessuale.

In Europa, con l’eccezione di Francia e Italia, più della metà dei giovani dice di utilizzare Internet per ottenere informazioni sulla contraccezione, mentre quasi la metà dei giovani intervistati in Africa e in Europa sembra ricorrere al ‘coitus interruptus’ che purtroppo non è un metodo molto sicuro.

birth-control

Non tutti sanno che oggi ci sono diversi mezzi di contraccezione a disposizione per uomini e donne. Questi includono il preservativo (maschile e femminile), la pillola,  il dispositivo contraccettivo intrauterino (a rame o medicate), il sistema intrauterino a rilascio (Mirena), l’anello vaginale o la spugna vaginale, il diaframma e gli impianti sottocutanei (Norplant), i contraccettivi orali, la pillola del giorno dopo e la sterilizzazione (legatura delle tube e vasectomia). 

USA
In 25 Stati vi sono programmi scolastici  sull’educazione sessuale dove insegnano l’astinenza. Alcuni intervistati pensa che l’Aids si trasmetterebbe col sudore e che una donna su 10 rimarrebbe sterile dopo avere abortito.

GB
Il 15% non usa contraccettivi perché è troppo sbronzo quando fa sesso.

FRANCIA
Un tempo patria dell’educazione sessuale a scuola, negli ultimi tre anni ha un boom di rapporti a rischio: aumentati del 111%.

ITALIA
Solo il  31% non prende precauzioni: metà di loro teme di essere scoperto dai genitori, agli altri semplicemente “non piace il condom”.

RUSSIA
Il Paese dove si inizia più presto: è sessualmente attivo l’80% degli adolescenti (13-19 anni).

CINA
Record dei rapporti occasionali non protetti: la prima volta è senza precauzioni per il 58% dei teenager.

SINGAPORE
Stare a testa in giù per due ore o una lavanda intima a base di Coca-Cola sono i contraccettivi che il 6% delle ragazze ritiene utile per prevenire la gravidanza.

THAILANDIA
Fare sesso durante il periodo delle mestruazioni è il miglior momento per il 25% dei ragazzi.

INDIA
Il 40% non usa contraccettivi ed è troppo imbarazzante chiederli in farmacia.

TURCHIA
Capitale mondiale del coito interrotto: lo usa il 52% degli intervistati.

ARGENTINA
Il 46% dei ragazzi riceve i condom direttamente dai genitori.

.

Questa voce è stata pubblicata in Salute e Benessere e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...