AMICIZIE

IN RICORDO DI GIOVANNI E FRANCO

.

Nell’arco della nostra esistenza incontriamo e facciamo conoscenza con molte persone, tra cui amici e parenti, e capita che con qualcuno di essi si instauri una relazione più stretta, più intima o di affetto, e non mi riferisco, in questo caso, alle storie sentimentali o amorose in particolare.

Relazioni che a volte durano molti anni e che poi, per varie ragioni, terminano inesorabilmente cadendo nel dimenticatoio.

In genere sono rapporti che nascono in età giovanile, quando si ha più tempo per girovagare e per stare insieme e che poi, successivamente, lo svolgere della vita – da entrambe le parti – porta a metterli da parte o a limitare taluni rapporti di amicizia nati in precedenza. Si pensi, ad esempio, all’entrata nel mondo del lavoro, con tutti i suoi obblighi e problematiche, oppure alle relazioni sentimentali, fidanzamento o matrimonio, con tutte le preoccupazioni e gli impegni che ne scaturiscono. Cose importanti, queste, che condizionano e trasformano radicalmente la nostra vita, aprendo nuovi capitoli della nostra esistenza. Ed è in questi nuovi capitoli che può capitare di tralasciare o mettere da parte alcune cose avvenute nei precedenti capitoli ed è proprio questo che è capitato anche a me.

Ero nel letto, cercando di prendere sonno durante una di queste calde ed afose notti di agosto e, come spesso capita, la mia mente vagava nel tempo ricordando o analizzando cose passate.

Franco e Giovanni agli inizi della nostra conoscenza
Franco e Giovanni agli inizi della nostra conoscenza

Mi è apparso, all’improvviso, il viso di Giovanni…. di Franco dei suoi genitori e degli altri membri della loro famiglia. Erano dei parenti alla lontana, ma tra noi nacque all’improvviso e per caso una amicizia ed un affetto profondo che durò alcuni anni. Anni di spensieratezza, di felicità e di progetti, con Giovanni e Franco più giovani di me e da cui mi recavo tutti i fine settimana per stare insieme qualche giorno. Le vacanze passate insieme al mare, la comicità e l’allegria del padre e la benevolenza e l’affetto della loro madre che mi considerava uno di famiglia…… un turbinio di ricordi come un flashback scorreva dentro ai mie occhi chiusi.

Che dolcezza e quanta malinconia!

E’ pur vero che alcuni anni dopo che il rapporto cominciò a scemare per poi terminare, ci rivedemmo durante un funerale, con appena il tempo per chiederci:

 come stai?… dove stai?… che fai adesso?

Ma davanti ai miei occhi i loro visi erano quelli di 30 anni fa, quelli che conoscevo bene e che rimarranno per sempre nella mia mente, ma pensavo: chissà come saranno oggi!

Potrebbe anche darsi che se avessi modo di incontrarli per strada, forse, non li riconoscerei così come loro non riconoscerebbero me.

Caspita, un brivido attraversò la mia pelle!

La loro famiglia cambiò abitazione poco dopo che ci eravamo allontanati e anni dopo seppi che Giovanni si era sposato e che per lavoro era andato a vivere al nord.  

Non conosco i suoi figli così come lui non conosce i miei. Se si incontrassero sarebbero come  estranei inconsapevoli dell’amicizia che legava i loro padri !

Che peccato!

Non ho i loro recapiti né li ho trovati su Facebook… chissà, ma forse, tutto sommato, preferisco ricordarli così come eravamo all’epoca.

Come detto all’inizio, questa può proprio considerarsi una di quelle relazioni che, per un motivo o per un altro, seppur lunga ed importante, poi finisce senza una precisa ragione, diventando solo un ricordo che scomparirà insieme a noi. Come è strana la vita!

.

Questa voce è stata pubblicata in Personale e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...