VERITA’ NASCOSTE

UNA DOMANDA A ….Vorrei telefonare ad uno di questi personaggi per fare delle domande che chissà quanti di voi, come me, vorrebbero porgere.  Non consola il fatto che si prevede, a priori, che le loro risposte non saranno quelle volute perché c’è ipocrisia,  paura, imbarazzo e quant’altro mina il loro giudizio sereno e veritiero. Forse il siero della verità potrebbe aiutarli…..

Vorrei telefonare al …….
Papa e chiedergli:
1 – Santo padre perché negli anni la Chiesa ha sempre nascosto qualcosa ai fedeli trattandoli come dei subordinati a cui certe cose era meglio non dirle per evitare di perdere “pecorelle dal gregge” e indebolire la religione cattolica?!
2 – Se un/a  suo/a  caro/a  nipote fosse gay lei davvero lo/a  condannerebbe negandogli/le  la Comunione?!

Vorrei telefonare a……
Berlusconi e chiedergli:
1 – Se lei fosse un qualunque operaio di una fabbrica o un dipendente pubblico che per un fortuito miracolo fosse diventato il presidente del consiglio, avrebbe preteso e portato avanti tutte le riforme e leggi di cui lei ed il suo governo vi siete fatti promotori fino ad oggi?!
2 – Perché secondo lei una minorenne passa volentieri un po’ di tempo nella stanza da letto insieme a lei mentre una qualunque altra persona sarebbe denunciata per poi scontare molti anni di reclusione?! A questo proposito, è la legge sugli atti sessuali con i minori che è da rivedere o essa non si applica a tutti i soggetti?
3 – Sarebbe molto interessante conoscere la vera verità sui suoi rapporti con il PSI e su come lei è diventato all’improvviso un importante imprenditore.

Vorrei telefonare al……
Presidente della Confindustria e chiedergli:
1 – Credo che siamo tutti d’accordo sul fatto che l’industria ed il commercio sono il pilastro principale dell’economia di un paese ma, senza passare per un Robin Hood, lei pensa che aumentando la ricchezza degli imprenditori e degli industriali aumenti quella del paese tutto senza creare pericolosi squilibri?!
Se così, non se la prenderà e non dovrebbe spaventarsi se le auguro di ritrovarsi, prima o poi, con un paio di parenti molto stretti che fanno gli operai per vivere. E questo quando lei non sarà più presidente, ovviamente!

Vorrei telefonare a……
Emilio Fede e chiedergli:
1 – Lei è un giornalista e questo non significa non avere un orientamento politico e una preferenza verso un partito ma, se non fosse per la sua sfacciata e costante leccagine verso Berlusconi ed il suo governo, lei, oggi, sarebbe ancora il direttore di un TG?!

Vorrei telefonare a……
Alessandra Mussolini e chiederle:
niente, non ho niente da chiederle, le auguro solo di ritrovarsi prima o poi, come molti le hanno già augurato, con un/a  figlio/a  o nipote trans o gay… niente di più, tanto per farle finalmente capire che non è né una malattia curabile né una scelta.  Nella vita si vive anche di soddisfazioni e, come a Napoli si dice, <nu’ sputà ‘ncielo ca ‘nfaccia te torna”!>

In una qualunque nazione, se nella vita tutti quanti  – specialmente i governanti – non fossero disonesti, menzogneri, sleali, ingiusti, intolleranti, prevenuti e faziosi allora sì che si vivrebbe bene e in una vera democrazia.

Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...