A proposito della Paura

 

Ad integrazione dei posts “PAURE  DI OGGI”“FOBIE”“CRISI ESISTENZIALE”  ho trovato questo interessante articolo sulla paura e ve lo posto.
  
 
E’ sempre stata lì. Spesso ci assale.  La Paura.  
In alcuni periodi storici ed economici del pianeta o in alcuni momenti della propria storia personale: dilaga, si espande, si diffonde, divampa. 
E’ la paura mangia l’anima. A volte ci oscura, ci incattivisce.   A volte siamo aggressivi perché spaventati, a volte siamo bloccati perché spaventati.  
Qualcuno ha detto “Chi ha paura muore ogni giorno” e questo è un rischio che chiunque ha sperimentato convivendo con le proprie paure personali, sociali, affettive.  
La paura mangia l’anima degli individui e anche quella della società, della comunità.   
 La paura mangia l’anima della gentilezza, la paura mangia l’anima della speranza.  
Ma la paura è anche una grande maestra: può indicarci i limiti, può aiutarci ad evitare i pericoli.   Ci invita ad organizzare le necessarie difese di noi stessi e a preservarci. 
Forse è utile non rimuoverla, la paura, ma guardarla, analizzarla, riconoscerla.  Per cercare – ognuno a suo modo – di non alimentare il “fuoco divoratore”.  
Forse è utile parlarne, condividere i timori.   
Forse è utile “intervistare” le proprie paure personali e sociali.  Di cosa ho paura?  Perché ho paura?   Da dove viene la paura?   Esistono antidoti alla paura? 
E’ inevitabile che il flusso della vita, i cambiamenti, i conflitti, le perdite, i dolori, le sfide emotive e quelle sociali, le sconfitte (e anche le vittorie) portino con sé la paura. 
E la paura è un moltiplicatore di paure.  
Ma è possibile procurarsi sollievo, convivere con la paura senza che l’anima si oscuri?   L’Amore è un antidoto alla paura?  La capacità di stupirsi, la consapevolezza, la fiducia sono antidoti alla paura? 
 L’Arte della Felicità si interroga sulla Paura e sui suoi antidoti, sugli strumenti per affrontarla per conviverci, per non aver paura di dialogare a tu per tu con la paura.
Testo di F.Mauro e L.Stella
 
 
<Non devo aver paura. La paura uccide la mente. La paura è la piccola morte che porta con se l’annullamento totale. Guarderò in faccia la mia paura. Permetterò che mi attraversi e mi calpesti. E quando sarà passata, aprirò il mio occhio  interiore e ne scruterò il percorso. Là dove andrà la paura non ci sarà più nulla. Soltanto io ci sarò.>
Dal film “Dune” di D.Lynch 1984

 

Questa voce è stata pubblicata in Salute e Benessere. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...