Pensieri

 
Penziere mieje
 
 
Eduardo De Filippo è stato e sarà ricordato come un grande attore di teatro e di cinema, ma non tutti sanno che oltre ad essere stato un grande autore teatrale, ha scritto anche numerose poesie. Ve ne propongo una, osando di tradurla in italiano per chi non conosce il napoletano.
E’ una poesia sui pensieri che, come dice Eduardo, spesso non hanno il coraggio di uscire integri (nudi) così come sono nati.
E seppur lo facessero, costandogli la vita, c’è poi sempre qualcuno che cercherà di "coprirli".
 
 
Penziere mieje                                               Pensieri miei
Penziere mieje, levàteve sti panne,                   Pensieri miei, toglietevi ‘sti panni
stracciàtev’ ‘a cammisa, e ascite annuro.           stracciatevi la camicia e uscite nudi.
Si nun tenite n’abito sicuro,                             Se non tenete un abito certo,
tanta vestite che n’avit’ ‘a fa?                         tanti vestiti che ne dovete fare?
Menàteve spugliate mmiez’ ‘a via,                     Uscite spogliati in mezzo alla strada,
e si facite folla, cammenate.                           e se si fa folla, camminate.
Si sentite strillà, nun ve fermate:                     Se sentite strillare, non vi fermate,
nu penziero spugliato ‘a folla fa.                       sarà la gente che dice: guarda un pensiero nudo.
Currite ncopp’ ‘a cimma ‘e na muntagna,            Correte sopra la cima di una montagna,
e quanno ‘e piede se sò cunzumate:                 e quando i piedi si saranno consumati:
un’ànema e curaggio, e ve menate…                con animo e coraggio, menatevi….
nzerrano ll’uocchie, primm’ ‘e ve menà!              chiudete gli occhi prima di lanciarvi!
Ca ve trovano annuro? Nun fa niente.               Vi troveranno nudo? Non fa niente.
Ce sta sempe nu tizio canusciuto,                    Ci sta sempre un tipo conosciuto,
ca nun ‘o ddice… ca rimmane muto…               che non lo dirà… rimarrà muto…
e ca ve veste, primm’ ‘e v’atterrà.                    e vi vestirà prima di seppellirvi.
Eduardo De Filippo
 
 
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Letteratura & Filosofia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...