Studiare in altre città

 
Alloggi per studenti  
 
 
La mancanza di alloggi coinvolge anche gli studenti universitari che frequentano atenei in città diverse dal proprio luogo di residenza e la situazione è, ovviamente, più grave nelle grandi città. A Parigi, dove il problema è molto sentito, l’unione nazionale degli studenti francesi ( UNEF ) si è fatta promotrice di un’ulteriore campagna di sensibilizzazione pubblicizzata di nuovo con il precedente manifesto (in alto). 
A seguito di ciò, il ministero dell’istruzione francesce si è preso l’impegno, con un piano di investimenti, di creare nuovi alloggi e di ristrutturarne molti altri. Si spera per gli studenti che l’impegno venga mantenuto.
Attraverso l’ESU, il sindacato degli studenti europei, il manifesto, a suo tempo, era giunto anche in Italia e l’UDU (unione degli studenti) che insieme all’UNEF aderisce all’ESU, provvide, anni fà, a crearne uno tutto italiano: 
 
 
La campagna in Italia, come c’era da aspettarsi, non ebbe seguito. Il governo nostrano ha, purtroppo, sempre tanti problemi, spesso molto più importanti ed urgenti di quello degli alloggi per gli studenti fuori-sede. A tal proposito mi viene in mente l’Italia vista dagli studenti Erasmus che hanno risposto a un questionario proposto dalla free press ‘Studenti Magazine’ e dall’associazione ‘Erasmus Student network Italia’. Venti domande cui, attraverso il sito http://www.esn.it, hanno risposto 1.500 studenti provenienti da 28 paesi diversi e afferenti a 27 diverse città italiane. Tra le varie critiche mosse all’Italia c’era la grande difficoltà, per gli studenti, di reperire un alloggio. La casa, infatti, oltre a essere costosa è difficile da trovare: ha avuto problemi ben il 66% degli intervistati. La causa principale è il prezzo elevato (per il 37,4%), seguita dalle cattive condizioni degli appartamenti (per il 29,1%), dal razzismo dei proprietari che non affittano a stranieri (per il 20,8%) e dall’assenza di un contratto (per il 12,7%).
 
 
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...