IL DIARIO DI ANNE FRANK

 
L’amore di Anna Frank
 
Peter Schiff 
 
AMSTERDAM (Reuters) –
 
Ecco finalmente una fotografia del ragazzo con i "bei occhi marroni" di cui Anna Frank parla nel suo famoso diario.
Il ragazzo si chiama Peter Schiff e una sua foto è stata donata al Museo dedicato ad Anna Frank (ad Amsterdam) dal suo amico d’infanzia Ernst Michaelis che si è reso conto solo pochi giorni fà che al museo mancava un’immagine del ragazzo e proprio mentre rileggeva il diario.  Lui e Peter erano amici di scuola ed aveva capito che era Peter l’amico a cui Anna faceva riferimento nel diario.
Lei scrisse: "Ho dimenticato che non ho ancora detto niente della storia del mio unico vero amore. Peter è il ragazzo ideale: alto, snello e bello, con un serio, silenzioso e intelligente sguardo…… Ha i capelli scuri, bei occhi marrone, guance rosse e un gradevole naso a punta. Ero matta per il suo sorriso che lo rendeva così infantile e malizioso".
Questo è quanto nel 1940 Anna scriveva in merito al tredicenne Peter, quando lei ne aveva appena 11.
Anna doveva poi morire nel campo di concentramento di Bergen Belsen nel 1945, mentre Peter morì più tardi ad Auschwitz.
Michaelis, ora ottantunenne, aveva frequentato una scuola ebraica con Schiff a Berlino nel 1930 prima che entrambe le famiglie fuggissero dai nazisti. E proprio prima di partire i due ragazzi si scambiarono le fotografie.
 
Anna incontrò Peter poco prima di nascondersi, ma scrisse di lui solo un anno più tardi, dopo averlo sognato. 
 
 
« È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo. »
 (Anne Frank)
 
 
 
 
Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Letteratura & Filosofia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a IL DIARIO DI ANNE FRANK

  1. lucia ha detto:

    « È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo. »  (Anne Frank)
     
    questa riflessione dice tutto di lei…..bellissima!!!!!!!!!!!
    come solo e stelle più splendenti sono……
     

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...