Fisiognomica

 
Dimmi come appari e ti dirò chi sei…
 
 
La fisiognomica è una disciplina pseudoscientifica che pretende di dedurre i caratteri psicologici e morali di una persona dal suo aspetto fisico, soprattutto dai lineamenti e dalle espressioni del volto. Fin dal XVI secolo questa disciplina godette di una certa considerazione tanto da essere insegnata nelle università. La frenologia, creata intorno al 1800, era pure considerata fisiognomica e si diffuse nel corso del XIX secolo in Europa e negli Stati Uniti (valutazione di particolarità morfologiche del cranio). La fisiognomica moderna subisce nel tempo una serie di modificazioni strutturali che la specializzano in varie discipline (dai primi rudimenti di psicanalisi alla antropologia criminale).
La Morfopsicologia è lo studio della personalità attraverso i tratti del volto elaborato,  ma non in modo analitico e statico come nella fisiognomica, ma in continua trasformazione dinamica; ogni singolo elemento del volto assume, e a sua volta dà, significati diversi a secondo del contesto in cui si inserisce. 
Aristotele sosteneva la tesi che la somiglianza di alcuni uomini con certi animali doveva estendersi ai
tratti interiori del carattere.
 
«Sembra che vi siano dei visi contenti ed altri infelici, ed io penso occorra un po’ d’arte per distinguere i visi bonari da quelli sciocchi, i severi dai rudi, i maliziosi dagli addolorati, gli sdegnosi dai malinconici ed altre simili qualità analoghe»
Montaigne
 
« (…)nei tratti del nostro volto è scolpito il ritratto della nostra anima (…). »
Thomas Browne
 
" La vostra faccia, signore, è un libro dove le persone posso leggere strane cose"
Macbeth,William Shakespeare
 
 
 VISO
 
 
  OVALE (sottile, proporzionato)
E’ facilmente notato perché sembra più lungo rispetto alle altre facce. Una persona dal viso sottile è confidente per esperienza e non per natura, questo significa che quando cerca qualcosa di nuovo può avere paura e ansia. Nel caso il suo viso si ritrova anche due piccoli e distanti occhi, diventa poi una persona interessata ai minini dettagli.  La compagna delle persone dal volto sottile è la paura, la loro principale sfida e questo può renderli avulsi dalle novità e dagli spostamenti,  più legati alle comodità e poca avventurosi. L’elemento tondeggiante rimanda all’ingenuità, alla fantasia e alla sensibilità, più che alla puntigliosità e al rigore del freddo raziocinio. Tipico di chi è portato ai "voli pindarici", finisce con l’essere superficiale in molti comportamenti e facilmente suggestionabile. Molto intelligente, è però meglio che si tenga lontano dalle questioni pratiche; se invece ricerca verità e sicurezza nella religione e nel misticismo, la sua intuizione può procurargli molte soddisfazioni.
 
  TONDO (mancanza di spigoli)
Le persone che hanno la faccia tonda sono amichevoli per natura, gradiscono gli incontri e dare una piacevole compagnia. La natura è però molto complessa, con evidente predisposizione alla contraddizione nell’agire, come nel pensare o nel reagire. La continua altalena di comportamenti diversi che lo vedono irritato e gioioso, irrazionale e prudentissimo, ambiguo e schietto fa di lui un individuo molto interessante, ma anche da prendere a piccole dosi. Soffre spesso di narcisismo.
 
  ALLUNGATO, TRIANGOLARE, A CONO (Predominano fronte e naso)
Espressione di intelligenza e raziocinio, di interessi spirituali e morali, è tipico di un individuo dal temperamento impaziente, nervoso, sempre alla ricerca delle novità. Più portato a concentrarsi sulle questioni essenziali perde di vista le cose pratiche e materiali. Inoltre, per correre dietro a sempre nuovi progetti, finisce spesso con il considerare definito ciò che invece doveva essere ancora realizzato.
 
  QUADRATO (viso proporzionato)
È tipico di una natura poliedrica e ricca di interessi. Amante delle responsabilità e più ancora delle proprie idee, questo soggetto possiede una prorompente vitalità fisica e psichica, che per la sua naturale forza di carattere può trasformarsi in durezza e chiusura ai suggerimenti altrui. È indubbiamente un individuo capace, un osservatore dalla logica ferrea, poco disponibile però a piegarsi e ad accettare idealismi.
 
  RETTANGOLARE (viso ancora proporzionato)
La snellezza dei lineamenti, comunque derivante dalla forma quadrata, è indizio di un raffinamento delle capacità ed è tipico di chi sa valutare se stesso e gli altri, e tirar fuori il meglio da ambedue. Analitico, obiettivo e pratico, sa però far uso, in caso di necessità, anche di fantasia e di intuizione. Non è un idealista ma è sempre franco, schietto e leale. In amore sa essere un compagno su cui si può contare.
 
A PERA, largo (predomina mento e bocca)
Dimostra una grande abilità nelle questioni materiali e pratiche, oltre ad un vivo senso degli affari. È presente in persone che pur non amando il rischio, sanno agire con diplomazia e talvolta con opportunismo per il proprio tornaconto. Molto socievoli e "compagnoni", sono però capaci di soffocare il sentimento, se questo è per loro motivo di preoccupazione o può essere giudicato come debolezza.
 
 
FRONTE
 
 
  • AMPIA (alta, larga o bombata)
Una persona con un ampio fronte è fiduciosa per natura, a meno che non ha perso la fiducia in se stessa per qualche vicissitudine. Tale persona ha buona abilità di influenzare gli altri, di solito la distanza tra i suoi due occhi è grande a causa della sua ampia fronte e questo significa anche alta tolleranza. Queste persone potrebbero non essere interessate ai piccoli dettagli, ma piuttosto ad una visione ampia o nella completezza delle cose.  Sono dei buoni manager.
Se è sola la parte alta del fronte ad essere larga (viso a triangolo) denota interesse per le questioni spirituali, a discapito di quelle pratiche e materiali. Il rapporto con la vita è problematico, personale, teorico-razionale.
Se è bombata è tipica in soggetti di grande apertura sociale, sensibilità e fede interiore. La fiducia negli altri e la generosità possono diventare perfino eccessive e sfiorare l’idealismo.
Se è la parte bassa ad essere ben sviluppata, rivela nell’individuo uno spiccato senso logico e, del pari, un’acuta capacità critica e coerenza nelle azioni.
 
  • STRETTA (piatta, alta o piccola)
Se piatta, ad una grande intelligenza pratica fa generalmente riscontro una certa freddezza nei confronti dei problemi filosofico-spirituali. Alla ricerca di continue conferme esterne, mette in evidenza solo i lati migliori.
Se è la parte bassa della fronte ad essere alta e stretta, identifica un tip analitico, metodico, individualista e fin troppo critico, chi possiede questo tipo di fronte è anche costante e determinato in ogni sua azione.
Viceversa, se è la parte bassa della fronte ad essere bassa e larga è tipica di chi cambia spesso opinione, spinto o stimolato da nuovi interessi. Alla volubilità si associa una naturale predisposizione ai piaceri materiali.
 
  • PROMINENZE laterali
La tenacia lo contraddistingue e se, per molti versi, questa è un’importante spinta, per altri diventa un limite, soprattutto quando gli impedisce di valutare realmente le situazioni o gli scopi che testardamente si ostina ad inseguire.
 
 
 SOPRACCIGLIA
(Parliamo di sopracciglia naturali e non ritoccate, ovviamente!)
 
  • Grande Distanza tra occhio e sopracciglia:  caratterizza chi gradisce l’approccio di aspettare e vedere, chi non si precipita nelle cose. Una distanza maggiore rappresenta la persona meno veloce sul piano dei sentimenti e delle azioni. La classica persona che quando va per shopping può visitare tutti i negozi senza acquistare nulla. Questa persona può essere più lenta nella costruzione di relazioni e legami ed è meglio non spingerla a prendere decisioni per lui/lei affrettate. A volte il soggetto si perde dietro ai suoi sogni, e non trova nella realtà esterna stimoli capaci di allontanarlo dal suo rifugio interiore.
 
  • Piccola (o nulla) distanza tra occhio e sopracciglia: è in genere una persona ben voluta dalla gente perchè priva di esitazioni. La breve distanza caratterizza persone capaci di prendere rapidamente decisioni. Nello shopping, al contrario, acquista subito anche le cose che non gli occorrono. Tale persona non può proprio attendere per provare qualcosa di nuovo e se ha deciso di fare qualcosa nei giorni seguenti,  aspetterà con ansia quel giorno! E’ spesso anche indizio di rigore ed intolleranza, le persone rivelano anche una certa diffidenza verso gli altri.
 
  • NORMALI, DRITTE

Generalmente sono presenti in individui dotati di molto senso pratico, decisi e dinamici. Il tendere a scopi ben precisi non esclude in loro la disponibilità, in caso di vero bisogno, verso gli altri. Quando sopracciglia sono come una linea retta la questa persona è un pensatore logico.

 
  • FOLTE, DI GROSSO SPESSORE
Sono segno di un carattere volitivo, determinato, talvolta fin troppo rigido, energico ed inflessibile.
 
  • CORTE
Sono indizio di un incontenibile desiderio di migliorarsi, di insoddisfazione di se stessi e di ciò che si possiede, con reazioni di malumore prive di dinamicità.
 
  • ARCUATE
Rivelano una natura versatile, sempre attratta da nuovi interessi in cui si butta a capofitto, rischiando sia di dimenticare ogni altro bisogno, sia di essere alla fine dispersiva. Persone di indole amichevole.  
 
  • RADE, SOTTILI
Timidezza e insicurezza sono, di solito, le caratteristiche di coloro a cui appartengono. Essi stanno sicuramente meglio, se possono evitare ogni responsabilità. Se oltre ad essere sottili fanno parte di un viso piccolo sono segno di grande sensibilità.  Se sono, invece. RADE E A RICCIOLO, sono segno di una persona di eccezionale vitalità e di ottimo equilibrio psicofisico.
 
  • ARRUFFATE
Rivelano, nelle persone che le possiedono, una certa rudezza esteriore, che fa da velo, però, ad una profonda, autentica bontà e disponibilità verso il prossimo. Se le sopracciglia sono MOLTO EVIDENTI E ARRFUFFATE segnalano individui la cui grande passionalità li spinge a vivere intensamente ogni cosa e a reagire con altrettanta carica emotiva.
 
  • CHE SI INCONTRANO (prive di spazio sul naso)
Rivelano una persona dal carattere piuttosto chiuso, scontroso, irascibile, interiormente poco motivato alla crescita spirituale. Questa persona non può rilassarsi, egli è sempre a pensare e valutare tutto ciò che lo circonda.
 
  • MOLTO DISTANZIATE (molto spazio sul naso)
Indicano individui allegri, disponibili, dotati di senso del sacrificio e della responsabilità. Inoltre sono aperti e fiduciosi verso il prossimo.
 
  • LUNGHE FINO ALLE TEMPIE
Indizio della spiccata propensione del soggetto, a godere più dei piaceri materiali della vita, che di quelli spirituali.
 
  • PUNTE ESTERNE TENDENTI VERSO L’ALTO
Rivelano soggetti di vivacissima intelligenza, ma anche nervosi ed instabili. La tendenza alla cerebralità li fa essere in continua competizione con se stessi e gli altri.
 
  • INCLINATE verso il basso sono sinonimo di autorità. 
E’ necessario assumere una grande attenzione con tali individui, motivandoli e dandogli sempre attenzione. 
 
 
OCCHI
 
 
  • Piccola distanza tra gli occhi: persone che hanno una fortissima capacità di concentrazione. È indizio di una natura volta soprattutto alle cose pratiche. In genere non gradiscono essere disturbate durante la concentrazione e sono persone che hanno un grande interesse per i dettagli. Persone che possono essere poco tolleranti soprattutto se emotivi oltre a mal  sopportare variazioni di temperatura, ingorghi e influenze esterne.  Questo basso livello di tolleranza funge da moltiplicatore per le influenze esterne e porta tali persone ad arrabbiarsi facilmente o a ‘uscir fuori di testa’.  
  • Grande distanza tra gli occhi: persone che possono avere problemi di concentrazione. Rivela un soggetto portato ad inseguire sogni e ideali, più che la praticità. In genere sono persone rilassato per natura e che non si curano molto dei piccoli dettagli. Essi hanno anche una grande fronte e ciò li rende dei buoni manager. Queste persone sono molto più tollerante rispetto a quella con piccoli distanza e possono sopportare molto più problemi.
  • Occhi Grandi
    Indizio di ricchezza interiore e amore per il bello, uniti ad un buon equilibrio e molteplicità di interessi.
  • Occhi Piccoli
    Rivelano una natura dotata di un’intelligenza intuitiva, capace di sfruttare appieno le proprie capacità, ma poco incline ai voli pindarici.
  • Molto grandi
    È un soggetto interiormente carico di grandi sentimenti e di alti valori, all’atto pratico però appare dispersivo ed incapace di farsi valere.
  • Molto piccoli
    Indicano una decisa propensione verso interessi materiali, volti all’esclusiva soddisfazione dei propri egoistici bisogni.
  • Incavati
    Indizio di notevole introversione, spesso venata di malinconia, che finisce con l’impedire un proficuo e continuativo rapporto con gli altri.
  • Sporgenti
    Versatilità, dinamismo e socievolezza caratterizzano un individuo la cui apertura agli altri è anche stimolata dalla sua innata curiosità verso il nuovo.
  • Socchiusi
    Indicano tendenza al calcolo e alla furbizia, sempre però sul filo di un giusto, ma personale e rigido sistema di giudizio.
  • Spalancati
    Rispecchiano una natura entusiasta, amante della vita, ottimista, estroversa, pronta al riso, disponibile all’amicizia.
  • A mandorla (a parte gli asiatici!)
    Rivelano un soggetto molto riflessivo, portato all’analisi, alla crescita interiore, ma nel contempo sensibile e aperto ai problemi altrui.
 
 
NASO
 
 
  • Naso grande: non essendo bello a vedersi ed essendo motivo di insoddisfazione, chi ha un naso grande tende ad avere, in alternativa, molte buone capacità. Persone con grande naso odiano ricevere ordini e di essere come i loro padroni. Non gli piace fare i piccoli compiti ma preferiscono puntare in alto e dare un grande contributo. Le persone con un grande naso si annoiano facilmente e non amano i lavori  ripetitivi.
 
  • Naso piccolo : le persone con un piccolo naso non hanno problemi nei rapporti con il lavoro ripetitivo e sistematico e molto probabilmente troverete segretarie e persone che hanno posti di lavoro simili ad avere un naso piccolo. Naturalmente, essi si annoiano meno per la routine di lavoro. 
Naso aquilino:  le persone con il naso adunco hanno le stesse caratteristiche della persona con grande naso. Per andare daccordo con tali persone,  rispettatele e fatele sentire importanti. Rivela spesso una natura scontenta, rassegnata e pessimista, a volte in contrasto con gli altri.
 
Naso concavo con narici arrotondate: è il naso dell’aiutante. Infatti chi ha un tale naso ha una naturale tendenza ad aiutare gli altri e a partecipare alle opere di carità.  Uno degli svantaggi è che gli amici o le persone a volte se ne approfittano per trarne vantaggio. Rivela una natura attenta e sollecita, osservatrice, dalle grandi capacità logico-scientifiche, disponibile alla comprensione e molto obiettiva.
 
Naso all’insù: spontaneità, apertura mentale ed ottimismo sono le caratteristiche di questo soggetto, che talvolta diventa, però, fin troppo socievole ed invadente. Una persona con questo tipo di naso è spesso ingenua.
 
Naso appuntito, all’ingiù: persona scettica. Denota capacità critico-polemiche notevoli, che arrivano talvolta fino al sarcasmo. Un individuo dal carattere tagliente, spigoloso ed incisivo. 
 
Naso dritto, sottile e lungo: persona equilibrata. Appartiene ad una persona molto intelligente, ma anche chiusa e gelosa dei suoi sentimenti, portata a "smontare" più che a costruire.
 
  Naso sottile e sporgente: denota estrema precisione e grande pazienza, ma anche un individuo dal temperamento sempre in conflitto con se stesso. Pur avendo per natura buone doti intellettive, spesso questa persona non è capace di metterle in pratica per realizzazioni concrete.
 
  Punta del naso rotonda: è il naso del ficcanaso.  La persona ama conoscere tutto ciò che può. Una punta grande ed arrotondata rivela un individuo pratico, teso a raggiungere più le gratificazioni materiali, che le acquisizioni spirituali.
 
Naso schiacciato, narici infossate: furbizia, abilità negli affari e capacità "strategiche" sono le caratteristiche di questo soggetto. S sa combattere anche con durezza per ottenere ciò che si è prefisso e l’innato "fiuto" lo aiuta nel prendere decisioni, anche se è un tipo che si può facilmente ingannare.
 
  Attccatura del Naso Profonda: denota sensibilità, delicatezza d’animo, ma anche una certa lentezza nell’affrontare e risolvere i problemi, che comunque nel tempo vengono superati, con solide conquiste sociali e materiali.  
 
  Attccatura del Naso Profonda poco profonda: rivela nel soggetto notevole capacità di adattamento alle situazioni della vita, ma anche un atteggiamento superficiale nei confronti di problemi teorici ed astratti.  
 
  Narici gonfie: rivelano passionalità ed un temperamento collerico.Il soggetto ama soprattutto l’aspetto materiale della vita. L’esistenza che conduce è soprattutto soddisfazione emotiva ed intensa delle più varie esperienze. Solo le delusioni sono situazioni che non accetta: esse non gli potranno mai servire da lezione.
 
  Strette: tipiche di un individuo ansioso e fragile, sempre alla ricerca di protezione e che, se può, sfugge alle sue responsabilità.
 
 
 BOCCA/LABBRA
 
 
  • BOCCA Grande
    Temperamento generoso, ardente, vitale e sensuale.
  • Piccola
    Indica debolezza, passività e tendenza all’egocentrismo.
  • Aperta
    Rivela una natura semplice, ingenua ed influenzabile.
  • Socchiusa
    Indizio di apertura verso gli altri e di vivi interessi.
  • Ridente
    Disponibilità al calore umano e all’amicizia.
  • Grandi labbra: La persona con grandi labbra della bocca tende ad essere molto loquace, ama parlare, raccontare storie e ama stare in compagnia. Indicano una natura aperta, leale, versatile e tendente ai piaceri materiali.
  • Piccole labbra: la persona con piccole labbra ama il silenzio e tende a nascondere emozioni e sensazioni. Egli può anche mantenere segreti per anni, a differenza dalle grandi labbra che difficilmente possono tenere un segreto! Tale persona può essere molto cauta e non amante dell’avventura. Tendenza al raziocinio, all’autocontrollo e talvolta al cerebralismo.
  • Labbro superiore sporgente
    Indizio di tolleranza e comprensione verso gli altri, di ricchezza interiore e di coerenza.
  • Labbro inferiore sporgente
    Manifesta un soggetto spesso intollerante, tendente alla furbizia e alla poca lealtà.
  • Labbro superiore ben marcato, a cuore
    Ad un buon equilibrio psicofisico, fa riscontro una vita sentimentale vivace, talvolta anche troppo.
  • Linea della Bocca Dritta e con Punte rivolte verso il basso: rappresenta la persona pessimista. Uno dei vantaggi di questa persona è quello di essere in grado di scoprire i problemi prima che questi possano accadere.  Natura incerta, eternamente scontenta e priva di slanci autentici.
  • Linea della Bocca Dritta e con Punte rivolte verso l’alto: rappresenta la persona ottimista.  Uno dei vantaggi di questa persona è quello che può incoraggiare chi è titubante ed incerto.  Denotano simpatia,  coraggio e tendenza alle imprudenze.
  • Linea della Bocca (piccola) Dritta senza Punte: rappresenta l’equilibro. Uno dei vantaggi di questa persona è quello di dare un parere molto equilibrato.
  • Un solo angolo a salire
    Indica una natura decisamente eccentrica e mutevole, vitale ma anche altalenante nei suoi interessi.
  • Un solo angolo a scendere
    È indice della capacità di avere facilmente la meglio sugli altri, e della tendenza a sottolinearne il ridicolo.

 

 MENTO  

  ROTONDO E PIENO: è segno di cordialità. Rivela un atteggiamento positivo nei confronti della vita, al seguito di un’interiore bontà e sincerità ma può anche rivelare una certa insoddisfazione.  

  LARGO, PIENO, MASSICCIO: indica una natura forte e vigorosa che deve essere ben diretta per non sfociare nella violenza istintiva.  

 MOLTO SPORGENTE (in avanti): è indizio di una natura poco incline alla riflessione e più portata a reazioni violente ed istintive.  

  LUNGO E SPORGENTE A PUNTA: denota un soggetto ambizioso, che sa imporsi con autorità, freddezza ed anche una certa aridità di cuore.  

  MOLTO LUNGO (todeggiante): rivela uno spirito molto pratico, che persegue i suoi obiettivi con metodo e tenacia.  

  POCO PRONUNCIATO, A PUNTA: la nota dominante è un’ambizione mai appagata che rende il soggetto scontroso e insoddisfatto.  

  PICCOLO, LEGGERMENTE SPORGENTE: sensibilità e ricchezza interiore ma anche incapacità a farsi valere sono le sue caratteristiche.  

  CON FOSSETTA: indica un soggetto conciliante e disponibile, spesso però tendente a perdersi dietro i suoi interiori problemi.  

  SFUGGENTE: è indizio di una natura debole, indecisa, timorosa e fragile.  

  RETRATTO (quasi inesistente e sfuggente): tipico di una persona dall’indole rinunciataria e di chi vive chiuso in se stesso.  

 QUASI INESISTENTE (retto o leggermente sfuggente): rivela mancanza di senso pratico e di obiettività con una forte tendenza a rifugiarsi in sogni impossibili.  

 CORTO E STRETTO (retto): indica molta timidezza e grandi inibizioni, con la conseguente difficoltà ad instaurare rapporti con il prossimo.  

 DOPPIO: è indizio di una forte predisposizione al piacere e ai beni quasi esclusivamente materiali.  

 

ZIGOMI

 

  • MOLTO SVILUPPATI

Rivelano una natura forte e tenace, da risultare talvolta persino ostinata. A ciò si può accompagnare una certa tendenza a distaccarsi dagli altri. Spesso sinonimo di coraggio e avventura.

  • POCO SVILUPPATI

Sono tipici di una persona flessibile, facilmente adattabile, ma anche superficiale e un po’ volubile.  

 

 ORECCHIE  

 orecchio  

  • Grandi
    Un orecchio di grandezza superiore alla media rivela in chi lo possiede grande vitalità ed intelligenza, unite ad un sano desiderio di crescere e di migliorare.
  • Molto grandi e malfatte
    È indizio di un’intelligenza sprecata, perchè al servizio di interessi non proprio leciti, talvolta persino pericolosi.
  • Piccole
    Umiltà, senso del dovere e dolcezza diventano in chi lo possiede delle forze positive e produttive, in grado di risolvere al meglio le situazioni più difficili.
  • Molto piccole
    Un orecchio decisamente piccolo denota l’incapacità a dare il meglio di sé, a causa di una certa incostanza nell’applicazione.
  • Attaccate troppo in alto
    Rivela una personalità complessa che persegue il miglioramento interiore come strumento di realizzazione socio-economica.
  • Attaccate troppo in basso
    È indizio di una natura tesa alla conquista di un proprio personale modo di vivere, senza per questo entrare in contrasto con gli altri.
  • Lobo grande
    Questo tipo di orecchio denota una grande forza di carattere e di volontà, ed è tipico di persone capaci di conseguire, grazie a queste qualità, abbondanti successi personali.
  • Lobo piccolo
    Rivela una certa debolezza fisica in una persona che ha scarsa capacità di fare propri i rigidi valori morali.
  • Lobo carnoso e staccato dalla guancia
    Indica una personalità ricca di interessi, capace di realizzarsi senza nulla togliere al piacere di vivere. Curiosità, forte vivacità sono le caratteristiche più evidenti.
  • Lobo quasi assente
    Indizio della predisposizione alla volubilità, a dar spazio al mondo degli istinti e degli affetti. Ma tanta istintività può portare a stancarsi presto delle cose acquisite.
  • Padiglione molto grande
    La superficialità non è affatto la caratteristica che vi contraddistingue. Un orecchio con padiglione grande manifesta propensione alla cerebralità e all’introspezione.
  • Padiglione poco differenziato
    Indica il predominio delle forze istintive sulla razionalità. È tipico di persone che si "accendono" per un nonnulla, ma che altrettanto facilmente dimenticano le offese.
  • Padiglione ben differenziato dalla conca
    Rivela un individuo dotato di ottime capacità artistiche e di una grande sensibilità. È un po’ l’orecchio dell’artista.
  • Orlato ben evidente
    Un orecchio con un orlo ben disegnato rivela un buon equilibrio interiore, che concilia una fantasia molto spiccata, con la capacità di realizzare i propri sogni.
  • Piatto o mancante
    L’orlo piatto o addirittura mancante è tipico di una persona talmente socievole ed aperta, da risultare a volte persino un po’ superficiale.
  • Orlo malfatto
    Un orecchio mal orlato è indizio di una personalità dall’intelligenza molto vivace e brillante, ma che tende a correre dietro a mille stimoli tanto da risultare, alla lunga, un po’ dispersiva.
  • Orlo Rotondo
    Denota una personalità caratterizzata da lealtà, schiettezza ed una visione della vita piuttosto aperta, armoniosa e pacifica.
  • Orlo spigoloso
    È tipico di persone materialiste ed un po’ monotone, poco inclini alla ricerca di valori spirituali e all’accoglimento di sempre nuovi e stimolanti interessi che la vita offre. 
  • Conca molto grande
    Denota socievolezza, propensione nei confronti dei rapporti umani e ricchezza di calore affettivo. Rivela inoltre delle buone capacità intuitive. 
 
La teoria fisiognomica secondo Leonardo da Vinci, Royal Collection, Windsor.
   
 
Fisiognomica

Leggo dentro i tuoi occhi
da quante volte vivi
dal taglío della bocca
se sei disposto all’odio o all’indulgenza
nel tratto del tuo naso
se sei orgoglioso fiero oppure vile
i drammi del tuo cuore
li leggo nelle mani
nelle loro falangi
dispendio o tirchieria.
Da come ridi e siedi
so come fai l’amore
quando ti arrabbi
se propendi all’astio o all’onestà
per cose che non sai e non intendi
se sei presuntuoso od umile
negli archi delle unghie
se sei un puro un avido o un meschino.
Ma se ti senti male
rivolgiti al Signore
credimi siamo niente
dei miseri ruscelli senza Fonte.
Vedo quando cammini
se sei borioso fragile o indifeso
da come parli e ascolti
il grado di coscienza
nei muscoli del collo e nelle orecchie
il tipo di tensioni e di chiusure
dal sesso e dal bacino
se sei più uomo o donna
vivere venti o quarant’anni in più
è uguale
difficile è capire ciò che è giusto
e che l’Eterno non ha avuto inizio
perché la nostra mente è temporale
e il corpo vive giustamente
solo questa vita.
Ma se ti senti male
rivolgiti al Signore
credimi siamo niente
dei miseri ruscelli senza Fonte.

(testo di Franco Battiato)

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Medicina,Salute & Dintorni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Fisiognomica

  1. mario colombo ha detto:

    trovo il tema estremamente interessante anni fà avevo iniziato un corso in tedesco sulla phsicofisiognomik von karl huter qundo non sò chi mi ha fregato il libro che poi non ho più rimpiazzato e dove vivo (colombia ) è inutile cercare in questo cimitero culturale non si trverà mai, un distinto saluto e congratulazioni per l`opportunità offertami di almeno in parte poter ripassare certi aspetti della fisionomia molto interessant e espliciti grazie:mario

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...