L’anno del Ratto

 
Capodanno cinese
 
rat
 
E’ iniziato in Cina il Capodanno!
La Festa di Primavera (Chun Jie) o Capodanno cinese è una delle più importanti ricorrenze cinesi.
Sebbene paragonabile al nostro Natale/Capodanno, inizia il giorno della seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno (tra il 21 gennaio ed il 20 febbraio) e segna l’inizio di una nuova stagione. Per questo si fà ritorno a casa, che in questo periodo viene rassettata e pulita, si preparano le decorazioni ed i cibi tradizionali.
Nelle grandi città la festa dura tre giorni ma può durare di più nei piccoli  centri rurali.
Con banchetti e riunioni familiari si intende ringraziare gli antenati per tutto quello di buono si è ricevuto nel passato anno.
E’ usanza scambiarsi cibi e dolci e nel lauto banchetto familiare non mancano i ravioli al vapore (jiao zi o Yuan bao)  ed un grosso pesce che simboleggia unità e abbondanza.  La cena della vigilia (chu xi) rappresenta il momento di maggior coesione tra nuove e vecchie generazioni impegnate nella preparazione di 12 piatti rappresentanti i 12 segni dello zodiaco cinese.
In occasione dell’entrata nel nuovo anno vengono spese grandi somme di denaro , soldi spesi non tanto per sé stessi ma per le persone care.
Si ricevono come regalo anche somme di denaro all’interno di festose buste rosse accompagnate dagli auguri di Buon Anno (Guo nian hao).
 In casa scope, coltelli e cose accuminate vengono tenute nascoste fino al giorno successivo al capodanno, perchè si crede che questi oggetti portino sfurtuna.  Strisce di carta o di seta rossa sono appese alle porte sia all’interno che all’esterno [rappresentanti l’ideogramma FU (fortuna)].
I fiori sono disposti in molte case perchè simboleggiano prosperità e felicità. Alla veglia del capodanno le famiglie si riuniscono e gli adulti e i bambini stanno alzati tutta la notte perchè è credenza che stare in piedi a lungo porti lunga vita ai genitori. A mezzanotte si offre il cibo agli antenati e si fanno scoppiare petardi e fuochi d’artificio per spaventare e far fuggire gli spiriti maligni.

 

Celebri i lunghi cortei con le immancabili maschere raffiguranti il ‘drago cinese’ ed i fuochi d’artificio per le strade.
Il drago appartiene alla mitologia cinese, ed è’ una creatura benevola che simboleggia la longevità, la prosperità e la pioggia.
Giorni dopo, la festa continua e si conclude, poi, con la spettacolare "Festa delle Lanterne" (15 giorni dopo il capodanno lunare) caratterizzata dalla presenza delle note lampade di carta colorata appese per le strade e dalle festose processioni.

Lasciato il segno del maiale, quest’anno il capodanno cinese (il 2008) sarà sotto il segno del "Ratto" (corrispondente al nostro Sagittario)
[http://it.wikipedia.org/wiki/Astrologia_cinese]


 

 

Questa voce è stata pubblicata in Religione & Culto. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...