Desolazione

Notte in bianco


 

 
 
Tra il tepore delle coperte
mi richiudo
gelo dentro me
mi sento freddo
e il mio cuore,
un pezzo per volta e’ stato regalato
e non me ne rimane piu’ un granche’
per tirare avanti
ormai un piccolo frammento
che richiede calore umano
si sta sciogliendo piano piano
vorrei piangere lacrime amare
la morte
mi si e’ posta dinnanzi
e guardandomi nell’iride
mi ha detto
"io esisto"
l’alba bussa alla finestra
e intanto..
sconvolto
aspetto il sole
 

 

[di Davide Canzi]

Questa voce è stata pubblicata in Poesia, Letteratura & Filosofia. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Desolazione

  1. Irene ha detto:

    ciaooo!! Ora non dovresti avere problemi a visualizzare il mio live space anche se non so se è nel tuo stile!
    Fammi sapere..
     
    a presto!
     
    *ire*

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...