Per chi russa.

 
 COMBATTERE IL RUSSARE
 
 
Compiatisco e sono solidale con chi ha il sonno leggero ed ha la sfortuna di dormire insieme a chi russa.
I rumori molesti del russamento iniziano quando si ha una diminuzione del diametro delle vie aeree nella parte compresa tra naso e laringe. La vibrazione delle strutture orofaringee dovuta al passaggio dell’aria, genera poi il tipico rumore di chi  russa. Nei casi più gravi, si ha l’apnea ostruttiva, ovvero l’ostruzione è totale, in conseguenza del collasso del palato molle, dell’ugola o della lingua.
Secondo la “National Sleep Foundation” di Washington, il 75% degli americani adulti russano o si sveglia frequentemente durante la notte.
In Italia la situazione non è migliore con il 45% degli adulti che russa occasionalmente e il 25% che russa abitualmente. Tale difetto è più frequente nei maschi e nelle persone obese e aumenta con l’età. Asma, naso chiuso, raffreddori e influenze peggiorano ovviamente la situazione. Così come tonsille e adenoidi ingrossate ne sono spesso la causa nei bambini  (non dimenticate che il russare nei bambini può portare ad una crescita imperfetta del palato e quindi dei futuri denti fissi!)
Cause & Rimedi

Il sovrappeso.
Il mangiare troppo la sera (mantenersi leggeri e mangiare almeno 3 ore prima di dormire).
Evitare cibi come latte, burro, formaggio, crema e panna che aumentano il problema.
Evitare l’uso di alcool.
Il fumo è da sempre il nemico n. 1 delle viee aeree.
Fare dello sport per tonicizzare tutti i muscoli del corpo.
Non assumere droghe o troppo caffe.
Non prendere sedativi o antistaminici prima di andare a letto.
Se allergici, evitare di dormire in posti a rischio.
Dormire ad orari regolari.
Non dormire di schiena.
Dormire sempre dal proprio (solito) lato.
 
Mantenere una posizione anatomicamente corretta nel letto (l’uso di materassi e cuscini specifici è altamente consigliabile non solo per evitare di russare, ma per il benessere del corpo e del sistema scheletrico tutto.)
Mettere un rialzo di 10-15 centimetri sotto il letto dalla parte della testa,  in modo da tenere il letto leggermente in discesa verso i piedi.
Non tenere la finestra aperta durante il sonno.
Utilizzare un umidificatore se l’aria è secca (condizionatori o termosifoni accesi).
Alcuni trovano utili alcuni prodotti omeopatici da prendere prima di andare a letto.( Si tratta di prodotti che rimuovono la congestione nasale, evitano gonfiori alla gola e la formazione di muco).
Usare uno spray lubrificante per la gola, specialmente per i grossi russatori a cui si secca e duole la gola dopo ore di continue vibrazioni del palato.
Usare i classici dilatatori (cerotti) nasali, per migliorare la respirazione e permettere alla bocca di restare chiusa.
 
 
Usare dei specifici reggi-mento che aiutano a tenere la bocca chiusa e a favorire la respirazione nasale.
 
 
Usare lo speciale “Boccaglio” che mantiene la mascella e la lingua nella giusta posizione (il dentista può dare informazioni più precise o costruire quello personalizzata).
Utilizzare un piccolo respiratore automatico (mascherina), molto utile nei casi di apnea notturna.
 
 
Farsi impiantare tre sottili placchette di poliestere in fondo al palato per evitare le vibrazioni e quindi il russare (l’intervento è semplice e non invasivo)
Iniezione di snoreplasty o somnoplasty, che sostituisce il trattamento chirurgico e si riferisce all’iniezione di un agente sclerosante (sostanza indurente e riducente) nella parte alta e finale del palato. E’ l’ultimo ritrovato in fatto di riduzione delle vibrazioni del russare.
Effettuare la Riduzione & rimodellamento del tessuto a mezzo Radiofrequenza (del palato o del naso). 
 
 
Questa voce è stata pubblicata in Medicina,Salute & Dintorni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...