Omaggio a Glenn Ford

 
 

BEVERLY HILLS, MUORE L’ATTORE GLENN FORD. AVEVA 90 ANNI.

 

Con una carriera che ha attraversato sette decenni, con il suo debutto e primo film datati 1937, all’età di novant’anni è morto stanotte l’attore Glenn Ford. I paramedici chiamati alla sua casa ieri pomeriggio hanno trovato Ford ormai morto, ha detto il sergente della polizia Terry Nutall, leggendo un comunicato.
L’attore aveva avuto una serie di infarti negli anni 1990 ed è uno degli ultimi di una razza rara emersi durante l’età d’oro di Hollywood.
Dal sito "
www.glennfordbio.com" leggo che il suo vero nome era Gwyllyn e la sua determinazione giovanile ad "apprendere come non agire", lo portò ad uno stile “natural” valido in quasi ogni genere di film.
Canadese di origini, ebbe un seguito sia di critici che di fans, ritirandosi poi definitivamente dalle scene nel 1991.
 

 1922. Gwyllyn appena arrivato in California.

Tra i suoi films più rinomati ricordiamo Gilda, Blackboard Jungle (Giungla d’Asfalto), The Big Heat  (Il Grande Caldo), Teahouse of the August Moon, The Courtship of Eddie’s Father, The Rounders, Pocketful of Miracles, The Fastest Gun Alive, Don’t Go Near the Water, It Started With A Kiss, 3:10 To Yuma, e Superman.
La sua durezza e predisposizione al comando lo resero adatto ai ruoli drammatici e militari; la tenerezza con gli sguardi magnetici ai ruoli romantici mentre la mascolinità e l’abilità di andare a cavallo fecero la sua fortuna nella serie western. Così, giocando da poliziotto e cowboys, da gangster e marinaio, da reporter e sceriffo, da padre e giocatore, Glenn prese parte a più di cento pellicole.
Questo ha portato l’attore a lavorare a fianco di quasi tutti le stelle di Hollywood:
Bette Davis, Marlon Brando, Jack Lemmon, Barbara Stanwyck, John Huston, Edward G. Robinson, Henry Fonda, Julie Harris, Tom Selleck, Shelly Winters, Robert Mitchum, Angela Lansbury, Fredric March, Debbie Reynolds, Christopher Reeve, Sidney Poitier, Gene Tierney, Ann-Margret, Charlton Heston, David Carradine, Barbara Hershey, Ethel Barrymore, e Shirley MacLaine.
Stella d’America nel 1958 fu vincitore di “Golden Globe” per la recitazione in “Dave the Dude" e in  "Pocketful of Miracles", Glenn è stato sulla breccia come attore preferito dal pubblico per trenta anni.

Nel 1989 per i suoi successi gli è stata riconosciuta la legione d’Onore francese.
La sua vera natura più mercuriale di quanto l’immagine pubblica potesse dimostrare, lo portò ad vita privata drammatica, quasi a seguire il copione del suo film “We are all three people" , come lui stesso affermò in un intervista nel 1949.  Nel corso degli anni, Glenn è stato collegato legato sentimentalmente a dozzine di donne, tra cui: Joan Crawford, Dinah Shore, Brigitte Bardot, Connie Stevens, Debbie Reynolds, Maria Schell, Linda Christian, Hope Lange, e Judy Garland.

    Ford con la Hayworth. 

Il rapporto dell’attore con la sbalorditiva Rita Hayworth, oltre alla co-partecipazione a 5 films, fu più serio e complesso di quanto sia mai stato pubblicamente riconosciuto.
Glenn è stato sposato quattro volte, e la sua unione più lunga fu con la leggenda dei musical Eleanor Powell, che portò anche alla nascita del figlio Peter
 

  Glenn,Eleanor e Peter.

Nel 1966 l’’unione con l’attrice Kathryn Hays non durò molto e le sue scelte coniugali successive lo devastarono emozionalmente e finanziariamente.  Le donne ebbero, quindi, un ruolo importante nella sua vita, tuttavia, la più influente fu indubbiamente la madre Hannah che rischiò perfino di morire tre giorni prima di partorire Glenn.

  Glenn e la madre.

La sua presenza costante nonché il profondo rapporto nei confronti del suo “bambino del miracolo” condizionò molto la vita ed i rapporti di Glenn con le donne.

 

A D D I O    GLENN

 

 

I tuoi films hanno accompagnato la mia infanzia mentre di sera, a casa, un buon western rappresentava un momento di gioia per tutta la famiglia. Grazie anche per questo!

Questa voce è stata pubblicata in FILM & TV. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...