Consiglio di Astronomia

 

Plutone rischia il declassamento

  

Sette scienziati, undici giorni di tempo, una decisione capace di stravolgere cent’anni di storia dell’astronomia. 

 

Per strano che possa sembrare, non esiste un consenso universale tra gli astronomi sulla definizione esatta di "pianeta": e mentre l’annuale conferenza dell’Unione Internazionale dell’Astronomia inaugura i suoi lavori a Praga, il suo presidente Ronald Ekers chiede ai colleghi di trovare un accordo. Non vogliamo che ci sia una versione americana, una europea e una giapponese", ha spiegato Ekers, dato che uno dei compiti dei circa 2.500 delegati provenienti da 75 Paesi è proprio quello di stabilire se Plutone debba mantenere il suo status di nono pianeta e se Xena, uno degli ultimi corpi celesti scoperti alla periferia del sistema solare (la cosiddetta ‘cintura di Kuiper’, oltre l’orbita di Nettuno e che comprende anche lo stesso Plutone), debba al contrario essere accolto nel club, insieme magari ad altri asteroidi particolarmente grandi.

Proprio la scoperta di Xena (all’anagrafe ancora denominato 2003 UB313 e che la Nasa ha già classificato come decimo pianeta) ha gettato nel caos la tassonomia planetaria: si tratta in effetti di un oggetto più grande di Plutone, e la sua esistenza ha rilanciato il dibattito sull’opportunità di mantenere la vaga definizione operativa di pianeta come "un corpo sferico di grandi dimensioni in orbita attorno al Sole".
La decisione sarà presa al termine della Conferenza, da cui potrebbe dunque nascere un Sistema Solare comprendente fino a 53 "pianeti": per alcuni specialisti infatti se Xena rispetterà i parametri allora ce ne sono svariati altri (nella sola cintura di Kuiper orbitano circa 700 oggetti); per altri se Xena non ce la farà, a maggior ragione anche Plutone dovrà essere depennato dalla lista; un terzo gruppo ha proposto una classificazione basata sulla composizione piuttosto che solo sulla massa. In base a un criterio di questo genere, Giove potrebbe essere classificato come un"gigante gassoso", mentre oggetti quali Xena e Plutone sarebbero "nani ghiacciati". Praga, 15 ago. (Ap)


 

Questa voce è stata pubblicata in Scienza, Fantascienza & Mistero. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...